Blog

L’olio di CBD contro l’artrite

olio cbd artrite

L’olio di CBD di Seven Hemp è utilizzato per diversi scopi e per risolvere vari problemi, come stress o depressione, oppure abbinato ai massaggi crea sollievo e uno stato di relax. Ma quest’olio può essere usato anche per problemi più gravi o vere e proprie patologie, come l’artrite. Quest’ultima è una patologia autoimmune che colpisce diverse persone, soprattutto gli anziani.

Ma come può quest’olio alleviare i dolori? Quali sono le sue proprietà e come viene creato? Per capire meglio come funziona e quali sono i suoi benefici, dobbiamo prima capire cos’è esattamente l’olio di CBD e perché è importante utilizzarlo per combattere ua patologia grave come l’artrite.

Cos’è l’olio di CBD

L’olio di CBD si Seven Hemp è famoso per le sue proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie. Ma cosa lo rende così speciale? Deriva dalla cannabis selvatica e si ottiene dalle infiorescenze femminili, che contengono principi attivi cannabinoidi. Il processo di lavorazione è particolare ma il fine ultimo è quello di estrarre il cannabidiolo, così da ricavare i cristalli di CBD, totalmente decarbossilati. Per fare questo processo viene in aiuto l’anidride carbonica, dato che non va a contaminare la purezza del prodotto. L’essenza che si rivaca da questo processo viene filtrata all’olio vettore, così da alleviare il sapore troppo forte che ha in natura.

Cos’è l’artrite e come si cura

Come abbiamo anticipato, l’olio CBD di Seven Hemp può risolvere molti problemi legati all’artrite, grazie alle sue caratteristiche. Può attenuare anche un dolore cronico, se usato nel modo corretto. Per chi ne soffre, la vita quotidiana diventa davvero difficile: si fa fatica a muoversi, i dolori sono costanti e la sensibilità alle articolazioni scarseggia. Ma cos’è l’artrite? Chi ne soffre?

L’artrite, conosciuta anche come artrite reumatoide (AR) è una patologia autoimmune che colpisce le articolazioni, infiammandole. Fa parte delle patologie osteoarticolari e si distingue per essere la forma più grave. Un ruolo importante ce l’ha il sistema immunitario che non funziona nel modo corretto a va ad intaccare i tessuti sani, creando così severi problemi all’organismo. Quello che suggede alle articolazioni è che vanno incontro ad un degrado progressivo della cartilagine, comprendendo anche i tessuti vicini. Con il tempo può andare ad intaccare altri organi più importanti e creare uno stato di invalidità cronica.

Cause e sintomi dell’artrite

Come ogni patologia, ci sono cause e sintomi che contraddistinguono l’artrite. Può colpire in modo più o meno grave, in base anche alla condizione generale della persona.

Cause dell’artrite

Ci sono patalogie in cui la causa rimane ancora ignota e vale lo stesso per l’artrite, l’unica certezza è la caratteristica patogenesi multifattoriale. Il fatto che un soggetto possa averla nel tempo dipende anche molto dalla genetica e dalla familiarità. Ci sono dei fattori di rischio però, a cui si può fare attenzione: fattori alimentari e ormonali, il fumo di sigaretta, l’età, agenti di natura infettiva. Solitamente questa patologia insorge in soggetti abbastanza anziani, è difficile che colpisca i più giovani.

Sintomi dell’artrite

Come abbiamo detto l’artrite colpisce le articolazioni e questo porta una serie di dolori, gonfiore, rigidità co una perdita progressiva della sensibilità e della funzionalità delle articolazioni. Il dolore non è causato da movimenti specifici ma è una costante, si sente anche a riposo, poiché è cronico. Il momento più difficile è il risveglio perché le articolazioni saranno più rigide dopo essere state ferme a lungo, e questa sensazione può durare anche per l’intera giornata. Le articolazioni più colpite, in genere, sono quelle delle mani e dei piedi, caviglie, polsi, spalle e ginocchia.

L’olio di CBD contro l’artrite

L’olio di CBD è in grado di alleviare i sintomi di patologie osteoarticolari come l’artrite. Il cannabidiolo ha una significativa capacità antidolorifica e antinfiammatoria. Questo dona sollievo al soggetto che solitamente fatica anche a svolgere semplici attività quotidiane, facendogli vivere una vita più attiva e meno dolorosa. Dati i suoi benefici, questo olio può sostituire i trattamenti farmacologici ed è sempre più usato anche dai medici.

I benefici si vedono grazie al principio attivo che riduce l’infiammazione delle articolazioni coinvolte. E’ stato dimostrato scientificamente come questo olio fa rallentare progressivamente questa patologia. C’è uno studio specifico che conferma il tutto: condotto nel dicembre 2017, questo studio ha esaminato come la cannabis light fosse in grado di prevenire il dolore delle articolazioni. I ricercatori hanno confermato la tesi che il CBD è in grado di ridurre due tipi di condizioni: l’infiammazione e la parte legata al sistema nervoso.

L’introduzione della cannabis terapeutica è stata un bel punto di svolta nell’ambito medico, il suo utilizzo è regolamentato dal Ministero della Salute. Inizialmente il suo utilizzo non era ben visto, ma grazie agli innumerevoli studi si è potuta constatare la sua efficacia. Ricordiamo che l’utilizzo di CBD è perfettamente legale, dato che è erba senza THC, prinicipio attivo della cannabis che provoca stordimento e effetti collaterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *