Blog

Olio CBD per cani: cos’è?

cbd per cani

Quando si parla di CBD, acronimo di cannabidiolo, si intende una sostanza non psicoattiva componente della cannabis che non crea alcun tipo di dipendenza se assunta. Anzi, è un prodotto naturale dalle molteplici potenzialità. Il cannabidiolo, infatti, può essere assunto in diversi modi ed è ormai utilizzato anche per le terapie mediche, anche nella medicina veterinaria. Ma sai che il CBD viene utilizzato anche per i cani? Esattamente come per gli esseri umani, il CBD per animali agisce in maniera decisa sui recettori responsabili della produzione della serotonina (CB1 e CB2), che sono attivati dai cannabinoidi presenti nella cannabis, al fine di garantire un migliore equilibrio.

Il risultato è quello di avere effetti rilassanti e antidolorifici. Rispetto a noi, i nostri amici a quattro zampe sono più sensibili all’effetto del CBD ed per questo che sono stati prodotti oli e pastiglie con meno concentrazione di sostanza. L’olio di CBD per cani viene estratto dalla pianta della canapa mediante l’utilizzo di solventi, alcol, CO2, olio di oliva e acqua fredda. Si tratta di un prodotto sostanzialmente nuovo e non presenta controindicazioni se viene assunto con il giusto dosaggio. Scopriamo insieme i benefici e controindicazioni.

Olio CBD: benefici ed effetti collaterali sui cani

La somministrazione del CBD per cani si rivela utile per il trattamento di una serie di patologie e per risolvere alcuni problemi di ansia e stress. Nel caso in cui il vostro amico a quattro zampe sia purtroppo affetto da patologie e fastidi cronici, la somministrazione di questo prodotto sarà sicuramente utile per poter alleviare i dolori manifestati, supportando il suo benessere anche nei momenti più critici.

Se da una parte è vero che l’olio CBD può generare dei benefici sugli animali, è anche vero che non può essere sostituito ad un medicinale e quindi una vera e propria cura. Può invece essere inteso come un valido supporto in alcune serie di trattamenti, perché riduce vari sintomi e manifestazioni di fastidio e dolore. Dunque esistono effetti collaterali? Gli studi sulla somministrazione di olio alla cannabis non hanno evidenziato grandi controindicazioni.

Così come negli esseri umani, anche il cane che fa utilizzo di questa sostanza potrebbe però avvertire dei piccoli fastidio, come ad esempio la bocca asciutta, la sonnolenza, l’abbassamento della pressione sanguigna o qualche problema gastrointestinale. Sono comunque effetti collaterali che si manifestano in una minoranza di animali e che non provocano gravi danni alla loro salute.

Olio CBD: dosaggio per cani

Il dosaggio da somministrare al cane dell’olio CBD è diverso da quello prevista per l’essere umano. Dunque, sarà sufficiente somministrare il CBD (cbd online) per cani secondo quanto indicato dal produttore. È consigliabile la somministrazione per via orale di una goccia olio CBD ogni 500 grammi di cibo, per una settimana. Puoi usare il contagocce per inserirle direttamente nella sua bocca. Dopo questi 7 giorni, è possibile portare il dosaggio a due/tre volte al giorno.

Attenzione: il dosaggio delle gocce deve rimanere uguale. È importante tenere d’occhio l’umore e il comportamento del tuo amico a quattro zampe, facendo particolare attenzione ai benefici o effetti collaterali sul suo stato di salute o mentale. In ogni caso, prima di procedere alla somministrazione di questo olio, è consigliabile sentire il parere di un veterinario per evitare di causargli ulteriori problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *