Blog, CBD e salute, Scienza e CBD

La cannabis contro i sintomi di inappetenza

Come il cannabidiolo può stimolare l'appetito

Cannabis: la cura per la carenza di appetito

Avere un buon appetito è essenziale per il mantenimento del nostro corpo. Ci sono molte ragioni per cui l’appetito può aumentare o diminuire in una persona, tuttavia il cannabidiolo CBD ha una funzione limitata in questo disturbo, scopriamo perché:

Comunemente viene chiamata “fame chimica”, l’aumento dell’appetito causato dal consumo di cannabis è generalmente attribuito al THC, che si trova in grandi quantità nella marijuana illegale. Comparativamente, il CBD (più abbondante nella marijuana legale) non causa direttamente l’aumento della fame. Tutto questo ha a che fare con l’ipotalamo.

Lo stimolatore dell’appetito

L’ipotalamo è la parte del cervello che comanda la sensazione dell’appetito.
In questa zona del cervello, ci sono dei neuroni che ci segnalano quando abbiamo bisogno di cibo, facendoti sentire sazio o affamato in base alle situazioni in cui ci troviamo.
Il tetraidrocannabinolo THC si lega direttamente ai recettori CB1 nel cervello, avendo quindi il comando diretto sulla stimolazione del nostro appetito.
A differenza del THC, il CBD cannabidiolo non si lega direttamente al recettore CB1, di conseguenza non avrà nessun potere stimolante e non ti farà girare per casa alla ricerca di cibo.

Clicca per visitare il nostro shop di canapa

Il CBD in soccorso

Per molte persone che hanno perso l’appetito o hanno perso peso a causa di un problema di salute o di alcuni farmaci, il cannabidiolo potrebbe supportarci indirettamente. Ad esempio, la mancanza di un equilibrio fisico e psichico nella nostra vita quotidiana, potrebbe influenzare il nostro sistema digestivo e spesso impedire alle persone di gustare il proprio cibo in tranquillità. Il CBD in questo caso, potrebbe allentare queste tensioni ed avere un impatto positivo sull’aumento dell’appetito.

Lo sai che il cannabidiolo è un rilassante naturale?

Se vuoi scoprire di più sui benefici clicca su questo link dopo aver letto questo articolo

Il CBD quindi, assunto tramite la cannabis legale o in olio ha la capacità di ravvivare il nostro sistema digestivo, riequilibrare il nostro corpo ricreando lo stimolo e il desiderio di cibo.
D’altra parte però, se sei una persona che sta cercando un modo rapido per aumentare il tuo peso corporeo e il tuo indice di massa, il THC con tutti i suoi “difetti” potrebbe essere più utile. Non solo si dice che stimoli l’appetito, ma il tetraidrocannabinolo aiuta anche a depositare e immagazzinare il grasso nei tessuti del corpo.

In conclusione

Indipendentemente dal fatto che tu stia cercando di aumentare la stimolazione dell’appetito, l’assunzione di CBD non aumenterà direttamente la tua fame, né porterà l’aumento del peso. Quindi, se stai assumendo il CBD, non dovrai preoccuparti della fame improvvisa, il cannabidiolo non ti porterà a fare razzia di cibo come potrebbe fare il THC, ma può migliorare l’appetito una volta che il tuo corpo sarà riportato in equilibrio.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *