Blog

Cosa sono i cristalli di CBD?

Quando parliamo di cannabis light dobbiamo considerare che ci sono molti prodotti che derivano dalle piante di marijuana legale. Tra i vari prodotti delle canapa sativa troviamo i cristalli di CBD, Questi cristalli si ottengono dalle infiorescenze femminili (lo stesso procedimento dell’olio al CBD), attraverso dei processi che permettono di isolare e purificare il cannabidiolo, senza intaccarne la purezza e il principio attivo. La loro consistenza è simile a quella di piccoli granelli di zucchero, sono di colore bianco opaco e non hanno odore.

Per estrarre il principio attivo viene rimosso tutto ciò che costituisce la materia vegetale; clorofilla, tracce di resine, oli e THC. Dopo questo processo ciò che ne rimane è la molecola di CBD con un altissimo grado di purezza. Tramite i cristalli è possibile massimizzare tutti gli effetti tipici del CBD, senza il bisogno di combinarlo ad altre sostanze.

Cristalli di CBD: Come si assumono

I cristalli di CBD sono un estratto puro di cannabidiolo, il loro livello di purezza equivale al 99%. Possono essere assunti in diverse modalità e gli effetti sono piuttosto soddisfacenti. Questi cristalli si possono assumere di diverse modalità, troviamo la possibilità di miscelare il loro principio attivo nelle bevande, di scioglierli sotto la lingua o di aggiungerli ai prodotti da fumo o vaporizzati.

Il loro gusto non è troppo amaro o forte, non contengono THC quindi non c’è nessun effetto collaterale. L’unico effetto che possono dare è una marcata tranquillità se utilizzati con un sovradosaggio, infatti vengono utilizzati anche contro lo stress o l’ansia.

Assunti per via sublinguale

Questo è il metodo più semplice per assumere i cristalli di CBD e si fa per via sublinguale. I cristalli vanno ingeriti, ma bisogna prima tenerli per almeno 60 – 90 secondi sotto la lingua, così il principio attivo andrà in circolo più rapidamente e massimizzerà meglio di effetti. Questo metodo è semplicissimo e non abbiamo bisogno di nessun dispositivo per assimilare i cristalli di CBD.

Assunti mediante vaporizzazione

I vaporizzatori erba sono sempre più utilizzati dalle persone che vogliono smettere di fumare e cercano un’alternativa più sana. Non bisognerà far altro che acquistare un vaporizzatore, che è un dispositivo che permette di integrare concentrati al posto della combustione. Bisognerà inserire i cristalli di CBD nella camera di combustione, impostare la temperatura più idonea e inalare il vapore, come avviene per la sigaretta elettronica. E’ importante ricordarsi di evitare le temperature eccessive che potrebbero generare benzene e agenti cancerogeni.

Aggiunti ai prodotti da fumo

I cristalli di CBD possono essere aggiunti ai prodotti da fumo, quindi possono essere inseriti nella pipa o nel tabacco. Miscelando il prodotto in questo modo si potrà assaporare meglio la cannabis light. Questo permette di assimilare meglio il principio attivo, ma ricordiamo che fumare è comunque negativo per l’apparato respiratorio, quindi è meglio comunque trovare altre alternative.

Tutti i vantaggi dei cristalli di CBD

I vantaggi dei cristalli di CBD non sono differenti da quelli del cannabidolo stesso, quindi sono molto utili per sconfiggere dolori e infiammazioni a carico del sistema muscolare o per l’emicrania. Possono essere sfruttati anche per contrastare i disturbi d’ansia, lo stress, la depressione, problemi legati all’insonnia e altri problemi di natura mentale. I cristalli di CBD favoriscono il rilassamento mentale e muscolare, riducono la sensazione di nausea e favoriscono l’appetito, quindi vengono anche utilizzati per risolvere i disturbi dell’alimentazione.

Il vantaggio principale dei cristalli di CBD è che il principio attivo si aggira al 99%, una percentuale che non si trova in altri prodotti a base di cannabis light. Proprio per questo sono tra i prodotti preferiti dei consumatori, assumendo i cristalli il principio attivo entra in circolo molto più rapidamente. Il gusto, inoltre, non essendo troppo amaro risulta piacevole, non è troppo erbaceo ed è praticamente neutro. Per quanto riguarda gli effetti collaterali che possono dare i cristalli, anche se presi in dosaggi elevati non procurano gravi danni perché sono ben tollerati dell’organismo umano.

Ovviamente è una cosa da evitare, ma è comunque importante sapere che non si va incontro a gravi rischi. Ogni persona però può reagire in modo diverso al principio attivo, quindi è comunque importante consultare un professionista in materia. Possiamo dire però che bisogna evitare di stare ala guida quando li assumiamo, perché provocano uno stato di rilassamento e favoriscono il sonno. Il cannabidolo può abbassare la pressione sanguigna quindi chi soffre di ipotensione deve stare attento. In generale, chi ha delle patologie severe deve sempre contattare il proprio medico prima di procedere e assumere i cristalli di CBD. Nel nostro shop online troverai tutti i prodotti di cui hai bisogno a base di cannabis light. Puoi contattarci in live chat, per e-mail o tramite il nostro numero di telefono. Ti guideremo alla scelta dei migliori prodotti a base di cannabis legale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *