Blog

Come preparare un Mojito alla cannabis light

ricetta cocktail canapa light

È appena arrivata l’estate e, con essa, le ondate di caldo che rendono l’aria pesante ed i pomeriggi noiosi. Se si va poi a pensare che siamo ancora nelle ultime fasi della quarantena dovuta al Covid-19, il tutto è ancora più appesantito. Come fare allora per risollevare una giornata in maniera originale per rinfrescarsi col gusto di qualcosa di mai assaggiato? Sul web ormai è possibile trovare tantissime ricette per realizzare dei cocktail alla marijuana legale in casa.

Gli ingredienti sono tutti reperibili al supermercato, mentre per le infiorescenze o gli altri prodotti alimentari alla canapa sono disponibili sul nostro store online di Seven Hemp. Ma come è possibile realizzare un cocktail alla cannabis light? Quali sono i consigli in cucina per utilizzare al meglio questo ingrediente così particolare? Ecco una guida in cui troverete tutto quel che c’è da sapere sull’argomento, con una guida, alla fine, per creare un mojito alla marijuana legale in autonomia direttamente a casa vostra. Un modo sublime per rinfrescarsi e rilassarsi un po’ in una calda giornata estiva grazie alla menta l’alcol ed il CBD.

Come creare un cocktail alla marijuana legale

La marijuana legale è un ingrediente molto versatile che si può utilizzare in cucina per creare dolci di ogni tipo, frullati, torte e molto altro ancora. Non tutti sanno però che è persino possibile creare i cocktail con i fiori di questa pianta. Un altro metodo per creare dei mix alcolici al gusto di cannabis è quello di utilizzare l’olio CBD presente nel nostro catalogo. Esso è ricco di minerali, Omega 3 ed altri nutrienti e conserva l’aroma ed il sapore tipico della cannabis grazie alla tecnica dell’estrazione a freddo.

Se si decide di utilizzare i fiori, invece, è necessario effettuare un processo per rendere le infiorescenze “adatte” ad essere mangiate. Esse infatti, prima della combustione, contengono solamente CBD-A e THC-A, ovvero due principi attivi con un gruppo carbossile in più. Questo inibisce l’effetto del CBD sul corpo e sulla psiche, per cui va eliminato. Ecco come fare per far sì che i fiori di marijuana legale siano adatti ad essere utilizzati in cucina prima di preparare un cocktail.

Come decarbossilare la vostra marijuana legale

Il processo che trasforma il CBD-A in CBD è detto decarbossilazione. Senza effettuare questo processo, come accennato, i fiori non avrebbero l’effetto rilassante desiderato ed il cocktail non sarebbe perfetto. Per effettuare il procedimento correttamente è necessario solo macinare l’erba legale come se si dovesse creare un normale joint. È possibile dunque utilizzare un normale grinder per tritare l’erba e poi posizionarla al centro di una teglia da forno su della carta adatta.

Dopodichè è necessario inserire la teglia in forno ad una temperatura compresa tra i 110 gradi ed i 116° per un tempo di circa un’ora. Dopo aver fatto ciò è possibile procedere con la creazione di moltissimi tipi di cocktail. Nel prossimo paragrafo abbiamo deciso di fornirvi una ricetta per creare una variante di uno dei cocktail in assoluto più popolari soprattutto d’estate, ovvero il Mojito. Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere per creare un mojito alla cannabis light.

Come creare un mojito alla cannabis legale

Per creare un mojito alla canapa legale è necessario innanzitutto procurarsi gli ingredienti. Ecco una lista di ciò che serve:

  • Cannabis (5 grammi di sativa funzionano molto bene)
  • Bottiglia di rum
  • ½ lime, tagliato a fette
  • ½ tazza di ghiaccio tritato
  • Acqua gassata
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • Rametti di menta fresca

Una volta decarbossilata l’erba, è necessario inserire i fiori in una suola di collant appositamente tagliata per creare un sacchettino. Questa, con le infiorescenze cotte all’interno, va inserita nella bottiglia di rum in modo da infondere il CBD ed il sapore della cannabis light nel liquore. Più tempo dura l’infusione e più profonda sarà la trasmissione di principio attivo dall’erba al rum. È in ogni caso consigliato di tenere l’infusione almeno 24 ore e per un periodo ideale di 7 giorni in totale.

Quando il rum è pronto e decidete di procedere con la creazione del vostro mojito alla cannabis light, è necessario mettere lo zucchero, la menta ed il lime in un bicchiere da cocktail e spremere tutto con un pestello. Aggiungete poi ghiaccio tritato ed un bicchierino di rum alla cannabis. Infine riempite il bicchiere fino all’orlo con l’acqua gasata ed il gioco è fatto. Non resta che aggiungere qualche guarnizione decorativa opzionale, magari con un rametto di menta.

Per comprare le infiorescenze di marijuana legale visitate lo store online di Seven Hemp. Sono disponibili moltissime varietà di cannabis light e tanti altri prodotti correlati e ricavati dalla migliore canapa coltivata nel territorio italiano. Per maggiori informazioni visita la nostra sezione News o vieni a trovarci nel nostro punto vendita con sede nella città di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *