Blog

Cannabis White Widow: gli effetti della marijuana più famosa al mondo

Cannabis White Widow

La White Widow è una pianta di marijuana dai potenti effetti psicoattivi che ha ottenuto una grande notorietà e popolarità praticamente in qualsiasi parte del mondo. Come per moltissime altre varietà di marijuana di successo, la Cannabis White Widow non ha una storia certa e documentata, ma è ammantata di miti e leggende che parlano della creazione di questo ceppo.

L’ipotesi più accreditata, comunque, è che sia stata creata da Shantibaba, un genetista australiano soprannominato Mr. Nice Seeds, in collaborazione con la Greenhouse Seeds. Fin dalla sua creazione e messa in commercio, nel 1994, la White Widow ha avuto un successo davvero strepitoso, al punto da vincere, nello stesso anno, il primo premio nella High Times Cannabis Cup, a competizione tenuta nei Paesi Bassi dove le diverse varietà di derivati della Cannabis concorrono al primo posto.

La Cannabis White Widow discende da un ceppo di origine brasiliana e uno di origine indiana; secondo la leggenda Shantibaba in persona si mise in viaggio verso l’India per osservare nel proprio ambiente alcuni esemplari specifici ed estrapolarne tutti i segreti sulla coltivazione, ma si sarebbe imbattuto casualmente in un coltivatore locale della varietà che stava cercando.

In seguito si sarebbe recato nell'America del sud, dove avrebbe incontrato un uomo di origini brasiliane che gli avrebbe fatto conoscere una varietà che la sua famiglia coltivava da generazioni. A quel punto, Shantibaba si sarebbe messo a lavoro alla ricerca del perfetto ibrido che soddisfacesse tutte le sue aspettative e, dopo ben 2 anni di ricerche, finalmente sarebbe riuscito a creare la White Widow.

Che il racconto di Shantibaba sia vero al 100% o meno poco importa, ciò che conta è il risultato raggiunto dall’ibridazione di queste due piante.

Aspetto della Cannabis Black Widow

La Cannabis White Widow prende il proprio nome dal suo aspetto particolare, che l’ha resa nota in tutto il mondo. Nel periodo di fioritura, infatti, le cime della pianta si colorano di bianco a causa delle infiorescenze, dal colore chiaro ed i tricomi di colore bianco, che avvolgono completamente le foglie, rendono la pianta facilmente riconoscibile.

Oltre al peculiare colore, si tratta di una pianta che, generalmente, non occupa molto spazio e che può essere quindi coltivata sia indoor che outdoor: nel primo caso, difficilmente la Cannabis White Widow supererà il metro d’altezza, mentre nel secondo la pianta potrebbe crescere fino a sfiorare i 2 metri di altezza.

Caratteristiche della Cannabis White Widow

La White Widow è una pianta decisamente riconoscibile sia dall’aspetto che per il suo aroma ed il suo gusto particolare. Queste caratteristiche, unite alla facilità con cui la pianta può essere coltivata anche da un grower tendenzialmente inesperto ed ai suoi potenti effetti sul consumatore, sono le ragioni che spiegano ampiamente il suo successo.

Il suo colore particolare ed estremamente riconoscibile, il suo aroma pungente e ricco, il suo sapore dolce e fruttato sono tutte caratteristiche proprie della Cannabis White Widow che le permettono di spiccare rispetto alle altre varietà e di farsi riconoscere immediatamente da qualsiasi consumatore che ne abbia già fatto uso in precedenza.

Gusto ed aroma della Cannabis White Widow

Dato che la Cannabis White Widow ha vinto una Cannabis Cup ed è famosa in tutto il mondo, non ci si può stupire di quanto ottimi siano sia il suo aroma che il gusto, anzi: sono proprio questi due elementi ad averne decretato il successo.

In Italia, a causa dell’alto contenuto di THC, purtroppo non è possibile procurarsi legalmente la Cannabis White Widow, ma chi ha potuto provarla nei paesi in cui il consumo ne è consentito è rimasto davvero soddisfatto dai sapori e dagli odori che ha potuto provare.

La prima cosa che i consumatori notano quando provano questa varietà di marijuana è proprio l’aroma. Il mix di odori che la pianta emette risulta invitante e pungente al tempo spesso, probabilmente merito delle note fruttate dell’aroma che si mescolano a quelle quasi speziate.

All’assaggio, il sapore di agrumi risulta essere solo un leggero accompagnamento al sapore fresco e delicato del pino, che sembra essere il vero protagonista e lascia sul palato un lieve sapore appena dolce.

Effetti della Cannabis White Widow

La White Widow è estremamente apprezzata dagli appassionati anche per i suoi effetti, rapidi e potenti. Alcuni tra quelli che hanno potuto provarla parlano di un effetto quasi immediato e duraturo, mentre altri ne descrivono l’effetto come una lunga ascesa graduale.

Molti riferiscono di aver sentito la propria mente attivarsi e diventare più recettiva agli stimoli esterni, con un aumento della creatività e della socializzazione. Altri riferiscono come effetto una maggiore capacità di concentrazione e un maggiore trasporto verso lunghe riflessioni contemplative, ma senza che queste spingano chi l’ha consumata a chiudersi in se stesso.

Grazie all’alto contenuto di CBD presente nella Cannabis White Widow si può beneficiare anche di un generale rilassamento del corpo e della scomparsa di dolori e fastidi minori, per cui non è raro che chi può farne uso legalmente, spesso la utilizzi per calmare piccole infiammazioni o fastidiosi mal di testa.

Grazie ai suoi particolari effetti, questa varietà di cannabis può essere assunto in diverse situazioni, sia che si voglia stare in casa a guardare un bel film, sia che si voglia passare una piacevole serata sul divano a chiacchierare con gli amici.

Coltivazione della Cannabis White Widow

La pianta di White Widow è un ibrido che riesce a resistere molto bene agli sbalzi di temperatura e si è dimostrato adatto sia per la coltivazione indoor che per quella outdoor. Grazie alla sua innata robustezza, alla sua resistenza ed alle sue caratteristiche, la pianta di White Widow risulta essere un ottimo punto di partenza per aspiranti coltivatori inesperti. Purtroppo, dato che si tratta di una pianta ad alto contenuto di THC, non è possibile coltivare la White Widow in Italia senza infrangere la legge.

Le piante di White Widow tendono a crescere ed a sviluppare le proprie infiorescenze anche in condizioni non esattamente ottimali, quindi non occorrono particolari cure o precauzioni se non quelle tipiche .

FAQ su Cannabis White Widow

Da dove deriva la Cannabis White Widow?

L’ipotesi più accreditata è che questo ceppo sia stato creato da Sam the Skunkman nel 1994, ottenendolo tramite l’ibridazione di un ceppo brasiliano e uno indiano.

Quali sono le caratteristiche della Cannabis White Widow?

La White Widow si distingue dalle altre varietà di cannabis per il colore chiaro delle sue infiorescenze e per il bianco intenso dei tricomi che la ricoprono.

Come sono il gusto e l’aroma della Cannabis White Widow?

La White Widow è caratterizzata da un aroma che risulta invitante e pungente al tempo stesso, con note fruttate e speziate al tempo stesso. Il sapore della White Widow tende ad avere delle leggere note agrumate, che accompagnano il sapore fresco e delicato del pino.

Quali sono gli effetti della Cannabis White Widow?

Alcuni descrivono gli effetti della Cannabis White Widow come rapidi ce potenti, altri come una graduale ascesa. In ogni caso, la White Widow aumenta la capacità di concentrazione di chi la utilizza, attiva la mente e la rende maggiormente recettiva agli stimoli esterni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.