Blog, CBD e tempo libero

Cannabis online: come scegliere una buona marijuana legale

Come scegliere un buon prodotto

La guida su come scegliere una buona cannabis legale 

Esistono alcuni criteri per non incappare in una “fregatura”, anche se in realtà non esiste una regola vera e propria nella scelta di un buon prodotto. Con i negozi online che pullulano sui motori di ricerca, scegliere e acquistare marijuana legale risulta molto complicato, di solito ci si basa sulle recensioni, metodo di giudizio che può fornire dettagli interessanti.

I nostri cinque sensi in questo compito sono fondamentali, immagina di essere da un fruttivendolo, di sicuro l’occhio cadrà sempre sul frutto più bello e profumato, con la marijuana più o meno è la stessa cosa, anche se i criteri da valutare sono di più.

Il profumo

Uno dei principali aspetti da valutare è senza dubbio il profumo. All’apertura della confezione e alla rottura dei “buds”, una buona infiorescenza di marijuana legale deve emanare un odore molto intenso, quasi sempre il profumo determina la qualità di un buon prodotto. I germogli devono spaziare tra diversi profumi, come di agrumi, pino, frutta, muschio e terra, tutti indicatori di un buon livello di terpeni.

I terpeni della Cannabis

Se non sai cosa sono i terpeni, ti consiglio di leggere questo articolo.

Se le infiorescenze hanno un odore di erba fresca, fieno, muffe, molto probabilmente non sono state essiccate correttamente, non conservate correttamente o addirittura vecchie.

L’aspetto

Quando acquisti marijuana legale, la prima cosa che noterai sarà la colorazione. Questo elemento è di fondamentale importanza, i fiori devono essere tutti tendenti al verde e mai al marrone. Esistono anche altre colorazioni per le diverse genetiche, come il viola, l’arancio, il rosso, ma queste devono rappresentare solo alcune sfumature.colorazione è anche importante. Noi vogliamo fiori verdi.

Un altro aspetto da non sottovalutare sono i tricomi (cristalli), sono le parti dove ad esempio nella cannabis legale si concentra maggiormente il cannabidiolo CBD. Più cristalli saranno presenti, più saranno le probabilità di essere davanti a un buon prodotto. I cristalli dovranno avere una colorazione ambrata e non trasparenti; i cristalli trasparenti non sono ancora completamente sviluppati, quindi ne andrà a discapito del gusto e dell’effetto finale.

Presenza di resina

I tricomi pieni di CBD risultano essere molto appiccicosi, in quanto i cristalli contengono una sostanza molto simile alla resina. Per questo motivo, se le infiorescenze sono appiccicose e non secche quando le sbricioli, sta a indicare la buona qualità della marijuana legale.

Quindi diffidate dai fiori di canapa che si sbriciolano troppo facilmente.

Compattezza

Anche questo dettaglio è sinonimo di qualità, infatti la densità di una buona infiorescenza di cannabis dice molto su come è stato lavorato. I rami dovrebbero separarsi uno con l’altro con molta facilità e facilmente spezzabili con le dita. In caso contrario saremo di fronte a delle cime non seccate correttamente, difficilmente lavorabili e altrettanto consumabili.

Questo andrà a influenzare molto il gusto, rendere difficoltoso lo sbriciolamento e la combustione.

Umidità

Il rischio di acquistare un prodotto con molta umidità è sicuramente la muffa che potrebbe crearsi all’interno del fiore, inoltre gusto e gli effetti verrebbero influenzati negativamente.

Un altro impatto negativo sul livello di umidità troppo alto è il peso, infatti dovrai pagare anche il peso dell’acqua che dovrà per forza evaporare prima di poterla consumare. Ciò significa che ci vorrà più tempo prima che l’erba sia pronta per essere fumata e che avrai in mano una quantità minore del peso che hai effettivamente pagato per la tua cannabis.

In conclusione

Questi in elenco sono alcuni dei parametri da poter adottare, ma considerate anche che alcuni di questi possono variare in base al tipo di razza che ci troviamo davanti. Alcune di loro avranno cristalli più accentuati, altri un po meno, inoltre non è detto che questi determinino la qualità degli effetti.

Potrebbe anche capitare che una marijuana acquistata online ad esempio, emani un buonissimo profumo, ma poi nel gusto lasci un pochino a desiderare o viceversa.

Queste regole non sono “legge”, diciamo che ci possono aiutare nella scelta ed evitare qualche inconveniente.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *