Blog

Bedrocan: per quali patologie viene utilizzato

Bedrocan per quali patologie viene utilizzato

Il Bedrocan è un derivato dalla cannabis che viene utilizzato per il trattamento di diverse patologie. Viene prodotto da un’azienda olandese utilizzando una varietà di cannabis di tipo sativa. Nonostante l’alto contenuto di THC, il principio attivo con le proprietà psicotrope che rende illegale lla coltivazione ed il consumo di marijuana nel nostro paese, il Bedrocan è perfettamente legale in Italia, purché questo venga utilizzato dietro prescrizione medica.

Secondo il sito dell’azienda che produce il Bedrocan, questo prodotto è il primo tipo di marijuana medica che è stato reso disponibile sul territorio italiano.

Il Bedrocan trova un largo utilizzo nel contrastare i sintomi di diverse patologie, ma, secondo la normativa italiana in merito, questo prodotto non può mai essere utilizzato come principale terapia, ma solo come terapia di supporto ad un altro tipo di trattamento. L’utilizzo del Bedrocan, quindi, viene limitato solo nei casi in cui le terapie più tradizionali si dimostrino del tutto inefficaci, parzialmente efficaci oppure quando occorre abbassare i dosaggi della cura a causa della presenza di pesanti effetti collaterali.

Ma quando esattamente il medico può prescrivere il Bedrocan? Quali sono, nello specifico, i sintomi che il Bedrocan aiuta a combattere?

Proprietà del Bedrocan

Grazie ad un contenuto di THC del 22% ed il contenuto di CBD inferiore all’1%, il Bedrocan può essere utilizzato per il trattamento di diversi sintomi che causano dolore o particolare disagio nei pazienti che soffrono di determinate patologie.

Ad esempio, il Bedrocan viene spesso utilizzato per combattere il dolore dovuto alla spasticità causata da malattie come la sclerosi multipla o da importanti lesioni, come quelle a carico del midollo spinale. Ma non solo: le proprietà antidolorifiche del Bedrocan sono tali da venire spesso utilizzato come trattamento per combattere il dolore cronico dovuto a certe patologie. Si è ipotizzato che il Bedrocan possa essere utile anche per combattere i dolori associati all’artrite reumatoide.

Oltre che per la lotta al dolore acuto o cronico, le proprietà del Bedrocan si sono rivelate eccellenti per il rilassamento dei muscoli ed il contenimento dei disturbi che causano movimenti involontari, tra cui la sindrome di Tourette, ma non solo: secondo alcuni studi ancora in corso, il Bedrocan potrebbe rivelarsi utile anche nel trattamento dei sintomi del Parkinson, delle crisi associate all’epilessia e di altre patologie che causano movimenti involontari o tremori.

Le proprietà antinfiammatorie della cannabis terapeutica contenuta all’interno del Bedrocan hanno trovato diverse volte applicazione sia per aiutare nel combattere i dolori acuti e cronici, sia nella gestione di patologie che causano, tra gli altri sintomi, infiammazioni di vario tipo. Attualmente si sono trovate delle evidenze secondo le quali il Bedrocan si rivelerebbe particolarmente efficacie contro le infiammazioni di tipo intestinale.

Tra le molte proprietà della cannabis terapeutica ci sono quelle per il trattamento di diversi tumori. Il Bedrocan, nello specifico, viene attualmente utilizzato per la cura del glaucoma quando resistente alle terapie più tradizionali, ma si sta sottoponendo questo prodotto a dei test per verificarne l’efficacia nel trattamento di altri tipi di tumori. Le potenzialità della cannabis terapeutica nel trattamento di diverse forme tumorali è, attualmente, un argomento molto dibattuto all’interno della comunità scientifica e non è escluso che, in un futuro prossimo, prodotti come il Bedrocan vedano il loro utilizzo aumentare notevolmente per questo genere di terapie.

Il Bedrocan viene anche utilizzato anche nella gestione degli effetti collaterali di alcune terapie, come la radioterapia e la chemioterapia. Grazie alle sue proprietà antiemetiche, riesce a prevenire e ridurre gli episodi e manifestazioni di nausea e vomito che, purtroppo, accompagnano queste terapie. Ma, oltre che per ridurre la nausea ed il vomito, il Bedrocan si è rivelato utile per far riprendere l’appetito a quei pazienti oncologici che soffrono maggiormente di questi effetti collaterali.

La stimolazione dell’appetito si è rivelata essere una vera e propria proprietà di questo prodotto, e non una conseguenza dell’effetto antiemetico, quindi il Bedrocan viene utilizzato anche per la cura di disturbi alimentari quali l’anoressia o per il trattamento della cachessia.

Quando viene prescritto il Bedrocan

Il Bedrocan, esattamente come le diverse varietà di cannabis legale che possono essere utilizzate in Italia, può essere soltanto prescritto da un medico. Il compito del medico, quindi, è di accertarsi che le attuali terapie in corso non si siano rivelate efficaci e di verificare che le non ci siano interazioni con attuali altre terapie in corso al momento e che le condizioni di salute del paziente non peggiorino a causa dell’utilizzo di cannabinoidi.

La ricetta per la prescrizione del Bedrocan è, naturalmente, non ripetibile, personale e non cedibile: questo perché, trattandosi normalmente di una sostanza con un principio attivo considerato stupefacente sul territorio italiano, la regolamentazione ed i controlli su questo prodotto sono tra i più stretti.

È opportuno far notare, infatti, che la cannabis terapeutica si differenzia molto dalla cannabis coltivata non per fini terapeutici: vi sono controlli molto più stretti, per garantire la massima sicurezza ai pazienti ed ai medici che la prescrivono.

La cannabis terapeutica viene coltivata in un ambiente controllato per evitare che vi siano contaminazioni da parte di metalli pesanti, agenti chimici e sostanze inquinanti che potrebbero interagire con le attuali terapie in corso o rivelarsi dannose per la salute generale del paziente.

Inoltre, all'interno di una confezione di Bedrocan vi sarà sempre lo stesso tipo di marijuana terapeutica, in modo da eliminare la possibilità di reazioni avverse o di altre complicazioni causate da un cambio di qualità di cannabis ad uso medicinale.

Assunzione del Bedrocan

Le terapie a base di cannabis terapeutica possono variare molto a seconda del motivo per cui vengono prescritte. Ecco perché, solitamente, i diversi prodotti hanno diversi dosaggi e metodi di assunzione. Per le modalità di assunzione ed il dosaggio del Bedrocan è assolutamente imperativo attenersi alle esatte indicazioni del medico prescrivente, facendo presenti eventuali problemi con la terapia immediatamente non appena questi si presentano, senza ricorrere a soluzioni fai da te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *